Alerta Feminista! Appuntamenti verso l’8 marzo

L’8 marzo sarà sciopero generale della produzione e della riproduzione, del consumo, sciopero dai ruoli imposti dai generi. E a questo sciopero vogliamo arrivarci insieme e con diverse iniziative di avvicinamento.

Segui l’evento per rimanere aggiornat* su tutte le iniziative che abbiamo organizzato verso l’8!


 22 febbraio h 18:00
in diretta sulla pagina Instagram di Non una di Meno Torino (@nudm_torino).
Prima diretta di MATRIOSKE - Chiacchiere femministe

“Violenza maschile sulle donne e violenza di genere” con Jennifer Guerra e Francesca Torre (Collettivo Moleste).


 24 febbraio h 19:00
Assemblea plenaria sull’8 marzo!
Per seguire online: scrivici per avere il link a cui collegarsi! Per seguire in presenza: ci vediamo allo Spazio Popolare Neruda (corso Ciriè 7), avremo a disposizione uno spazio ampio e riscaldato in cui riunirci rispettando il distanziamento e indossando le mascherine.


 26 febbraio giornata di lancio dello sciopero dell'8 marzo
 Piazza Castello
h 17 conferenza stampa
h 18.30 Performance contro la violenza maschile sulle donne e le violenze di genere.
 Per la performance vi invitiamo a portare in piazza panni e oggetti legati al lavoro domestico e di cura


 1 marzo h 18:00
in diretta sulla pagina instagram di Nudm Torino - Seconda diretta di MATRIOSKE - Chiacchiere femministe
“Femminismo e sessualità” con CLITORIDEA E SE4SEXEDUCATION.


 5 marzo TUTTO IL GIORNO
Sciopero dai social e da internet e, come tutti i venerdì, ci vediamo in piazza!


 Essenziale è il nostro sciopero, essenziale è la nostra lotta! 

Segui il profilo instagram: https://instagram.com/nudm_torino?igshid=14c0h62s80ckw


In questo anno segnato dall’emergenza Covid-19, la gestione della pandemia ha fatto leva su altro sfruttamento: sull’assenza completa della tutela della salute, in particolare nei settori essenziali; sul lavoro gratuito o malpagato di milioni di donne; sull’intensificarsi di forme di lavoro a distanza non normato e sul sovrapporsi del lavoro produttivo e di cura nello spazio domestico, più che mai luogo di violenza per le donne e le soggettività lgbtqia+. La crisi sanitaria, economica e sociale ha colpito e colpirà ancora una volta il lavoro femminile, migrante, non tutelato, informale, precario.
Le attività di riproduzione sociale sono state definite ‘essenziali’, il che ha significato un’intensificazione massiccia dello sfruttamento.
Per questo, oggi più che mai, la sfida di uno sciopero generale è tanto ardua quanto urgente.

https://www.facebook.com/nonunadimenotorino