In piazza in tutto il mondo contro femminicidi e violenze di genere

𝐈𝐧 𝐈𝐭𝐚𝐥𝐢𝐚, 𝐢𝐧 𝐄𝐮𝐫𝐨𝐩𝐚 𝐞 𝐢𝐧 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐨 𝐢𝐥 𝐦𝐨𝐧𝐝𝐨, 𝐥’𝐚𝐭𝐭𝐚𝐜𝐜𝐨 𝐩𝐚𝐭𝐫𝐢𝐚𝐫𝐜𝐚𝐥𝐞 𝐞 𝐥𝐚 𝐯𝐢𝐨𝐥𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐨 𝐥𝐞 𝐝𝐨𝐧𝐧𝐞 𝐞 𝐥𝐞 𝐬𝐨𝐠𝐠𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢𝐭à 𝐋𝐆𝐁𝐓*𝐐𝐈𝐀+ 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐢𝐧𝐮𝐚𝐧𝐨 𝐚 𝐢𝐧𝐭𝐞𝐧𝐬𝐢𝐟𝐢𝐜𝐚𝐫𝐬𝐢. Sappiamo bene che la violenza si manifesta in ogni ambito della nostra vita e in moltissime forme, e di cui i femminicidi sono solo quella più visibile. Solo in Italia, sono oltre 45 le donne uccise dall’inizio dell’anno.

𝐈𝐥 𝐩𝐫𝐢𝐦𝐨 𝐥𝐮𝐠𝐥𝐢𝐨 𝐥𝐚 𝐓𝐮𝐫𝐜𝐡𝐢𝐚 𝐮𝐬𝐜𝐢𝐫à 𝐮𝐟𝐟𝐢𝐜𝐢𝐚𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐂𝐨𝐧𝐯𝐞𝐧𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐈𝐬𝐭𝐚𝐧𝐛𝐮𝐥, il trattato internazionale sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica.

In quella data la rete nazionale di Non Una di Meno si unirà con iniziative dislocate su tutto il territorio alla mobilitazione transnazionale lanciata dai movimenti delle donne e delle persone LGBT*QIA+ in Turchia e della rete E.A.S.T. – Essential Autonomous Struggles Transnational, in connessione con le mobilitazioni femministe e transfemministe contro la violenza maschile e di Stato in America Latina, per dire chiaramente che non accetteremo di pagare l’uscita dalla crisi sociale pandemica al prezzo della nostra libertà. Il messaggio deve essere chiaro ancora una volta: non abbassiamo la testa, non restiamo in silenzio!

 ð€ð§ðœð¡ðž 𝐚 𝐓𝐨𝐫𝐢𝐧𝐨 𝐬𝐜𝐞𝐧𝐝𝐞𝐫𝐞𝐦𝐨 𝐢𝐧 𝐩𝐢𝐚𝐳𝐳𝐚 𝐢𝐥 𝟏 𝐋𝐮𝐠𝐥𝐢𝐨: 𝐜𝐢 𝐯𝐞𝐝𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝟏𝟖 𝐢𝐧 𝐩𝐢𝐚𝐳𝐳𝐚 𝐂𝐚𝐬𝐭𝐞𝐥𝐥𝐨! 

𝗦𝗘 𝗧𝗢𝗖𝗖𝗔𝗡𝗢 𝗨𝗡 𝗧𝗢𝗖𝗖𝗔𝗡𝗢 𝗧𝗨𝗧𝗧
#civogliamovive
#civogliamolibere

 Leggi l’appello completo di NON UNA DI MENO per il 1 Luglio:
https://nonunadimeno.wordpress.com/.../non-una-di-meno.../

 Qui l’evento nazionale in aggiornamento con gli appuntamenti nelle diverse città: https://www.facebook.com/events/862677128018134