Annie Ernaux: la scrittura come strumento politico per sfidare e riformulare le norme di genere
Annie Ernaux: la scrittura come strumento politico per sfidare e riformulare le norme di genere

Il femminismo intersezionale ci insegna che non esiste un modo giusto di essere femministe, di essere donne, ma che anche e forse soprattutto nel riconoscimento delle differenze possiamo trovare forme di emancipazione collettiva.

Annie Ernaux ha fatto della sua biografia racconto, consegnando alle altre donne una storia in cui potessero riconoscersi: l’aborto clandestino prima che fosse un diritto, l’asfissia della vita borghese di coppia e poi di madre casalinga, il divorzio, il rapporto complesso con la madre e la difficoltà di vedere anche in lei una femminista. Ne parliamo con Sara Durantini.

Bio Ospiti:

SARA DURANTINI – autrice della prima biografia italiana della scrittrice francese, ne esplora l’autofiction come genere letterario che offre l’opportunità di esplorare e riconsiderare l’identità sessuale e l’esperienza personale, analizzando la scrittura come strumento politico per sfidare e riformulare le norme di genere. Un’analisi oggi più che mai necessaria mentre un certo femminismo liberale si appropria sempre più dello spazio di discussione, facendoci credere che ci sia un solo modo di essere libere, autonome ed emancipate.

9 days ago
centro sociale askatasuna
corso regina margherita 47, Torino
Add to calendar
Download flyer